Angelo Ricci

parole storie appunti visioni

7 notes

Sul fatto che la lettura sia solo uno dei tanti modi per entrare in un libro. Alla fine sempre necessario (entro un certo limite) come misura di controllo, ma spesso nient’altro che misura di controllo. Cosa vuol dire: avvertire l’aura che circonda un libro? Forse vuol dire poter dimenticare. Dimenticare subito un’osservazione, una discussione su un libro, uno sguardo dato alle sue pagine, trasmetterle in un certo senso all’inconscio per fargliele giudicare. L’inconscio che poi ha la capacità di ricavare dalle impressioni piú fugaci immagini ed estratti che poi noi spesso impariamo a conoscere in sogno. Cosí, spesse volte, il vero critico ha visto il libro in uno dei suoi sogni a occhi aperti ancora prima di leggerlo. Tra l’altro, non c’è un altro punto in cui assomigli di piú al buon editore.
Walter Benjamin, Il compito del critico (in Opere complete, vol. VIII, Einaudi, 2014. Traduttori vari)

(Source: leugenio)

1 note

Autunno digitale /Invasione digitale

erranteditions:

Si comincia in libreria, da Trame in via Goito a Bologna, oggi. Con Francesca Mazzucato, Carla Casazza, Angelo Ricci, Milvia Comastri e la presentazione dei progetti e delle nuove uscite previste unita ai manufatti  esclusivi di legatoria

Carta/digitale- > supporti

Questa “Invasione digitale” proseguirà in altri luoghi fisici e non. Ad esempio qui.

..

It’s just the beginning of our “digital invasion” this italian event, today

We’ll have some other things. Just wait. 

0 notes

Un ex collaborazionista del regime militare argentino ritorna alla sua terra d’origine, la Lomellina, per compiere, forse, una vendetta contro chi lo ha iniziato in gioventù, alla pratica della sopraffazione e della violenza. Dopo il crollo del regime, che farà crollare anche le granitiche certezze politiche del protagonista, l’uomo torna in Lomellina alla ricerca della grande casa padronale del latifondista, suo comandante in Argentina e causa delle sue scelte sbagliate di vita. Il latifondista si è suicidato e la casa è abitata dalle sue due figlie che, separate da bambine, incarnano, ex ribelle la più anziana e integrata nel sistema la più giovane, i due significati estremi della vita del padre defunto. Un termine: “patotas”, ricorre come un mantra nella narrazione. In spagnolo vuol dire banda di ragazzini. Era il nome in codice che designava i gruppi paramilitari della polizia segreta argentina.
Piani temporali si snodano tra un paesaggio desolato di una pianura italiana fatta di strade sbrecciare con la presenza di una raffineria che incombe su di esso e sui protagonisti come un’entità viva e demoniaca.
L’odore del riso | Officina Marziani

0 notes

Venerdì 17 ottobre alle 18 in libreria
presentazione aperitivo con la casa editrice Errant Editions “Autunno digitale, gli ebook, i progetti”.
Si parlerà di digitale e dintorni, del futuro che è già presente. Cosa sta succedendo?
C’è davvero sempre più “carta nel digitale” e sempre più “digitale nella carta” come aveva detto qualcuno?
Cosa vuol dire pubblicare un ebook? Cosa succederà in futuro?
La casa editrice Errant Editions presenta le sue nuove uscite e i suoi progetti, fra cui il nuovissimo progetto Ex libris, e la nuova collana dedicata al benessere di corpo e mente. Infine Microtirature in collaborazione con Legatoria Montanari,.
Partecipano Francesca Mazzucato, Carla Casazza, Milvia Comastri, Angelo Ricci, e altri ospiti in via di conferma.
Ex libris d’autore in dono per tutti, buoni per scaricare ebook e altre sorprese.
NEWSLETTER dal 14 al 24 ottobre | Libreria Trame

0 notes

Il decalogo dei recensori che vi dicono di no:

1) Ho perso gli occhiali
2) Il database del sito sceglierà in modo autonomo
3) Recensisco solo libri che mi manda l’editore
4) Non recensisco libri che mi manda l’autore
5) Recensiamo solo opere degli over 65
6) Recensiamo solo opere degli under 35
7) Mia madre è morta
8) Mi spiace ma in questo momento c’è un’invasione di cavallette
9) Non so leggere
10) Proprio stamattina mi si è rotto l’ereader